IL MESTIERE DI COSMETOLOGA: INTERVISTA DAL NOSTRO LAB

Serena Pazzaglia è Cosmetologa per Gala Cosmetici. L’abbiamo intervistata nel nostro lab, per chiederle tutto sul suo meraviglioso mestiere di cosmetologa e per conoscere le sue passioni per la botanica e la cosmesi naturale.
Scopriamo insieme l’intervista!

mestiere di cosmetologa

Quante volte, acquistando un cosmetico, ci è capitato di pensare alle persone che lo hanno formulato?
Del mestiere di cosmetologa si parla sempre poco e per questo motivo abbiamo scelto di intervistare Serena, che da dieci anni formula cosmetici naturali per Gala Cosmetici e che ci ha raccontato la passione per il suo mestiere e le curiosità che hanno contraddistinto le giornate in laboratorio.

DIVENTARE COSMETOLOGA: PASSIONE E CASUALITÀ SI INTRECCIANO

Per Serena, la passione per la cosmesi è nata un po’ per caso: era iscritta al Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie dei Prodotti Erboristici, Dietetici e Cosmetici perché interessata alle piante e alla botanica.
Le piaceva l’idea di imparare a riconoscere le specie vegetali e le loro proprietà.

La passione per la cosmesi è nata quando è entrata nei laboratori dell’Università: è lì che ha scoperto un mondo fatto di profumi, oli e materie prime che l’ha subito affascinata molto.
Tanto da decidere di spostare l’argomento di tesi dall’erboristeria alla cosmesi.
Il fatto di essere arrivata a formulare cosmetici naturali, ha poi riunito tutti i pezzi del puzzle: il mestiere di cosmetologa permette a Serena di studiare la cosmetologia, continuando a seguire la passione per la botanica.

IL PRIMO GIORNO DI LAVORO: RICORDI EMOZIONANTI

Riguardo al primo giorno di lavoro, Serena ha raccontato che fu il giorno in cui Ilaria le presentò il laboratorio e tutte le materie prime. Di quel giorno, Serena ricorda l’entusiasmo e la voglia di imparare e anche la paura di non riuscire a “fare amicizia” con tutti gli ingredienti.
L’emozione e la voglia di imparare sono i sentimenti che porta con sé ancora adesso: il bello del mestiere di cosmetologa è che non è mai monotono e c’è sempre qualcosa da imparare!

DAL LABORATORIO ALLA PLATEA: ESPERIENZE DI FORMAZIONE

Serena nel corso degli anni si è occupata di formazione esterna. A proposito di questa esperienza, ci ha raccontato che non è stato semplice: per lei, riservata e abituata alla tranquillità del suo laboratorio, il passaggio alla platea non è stato facile.
Tuttavia, questa difficoltà è stata ampiamente ripagata dalla curiosità delle persone, dalla soddisfazione dei consumatori finali dei prodotti che Serena formula ogni giorno.

“La cosa più bella che ricordo è stata la soddisfazione che ho visto nelle persone quando, durante una esercitazione pratica, ho fatto realizzare loro un bagnoschiuma. Avevo preparato in anticipo materie prime e bilancia: vedere i loro sorrisi quando hanno portato a casa il bagnoschiuma appena fatto, è stato davvero molto bello.”

L’IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE COSMETICA

La comunicazione tra formulatore e consumatore è fondamentale e porta beneficio ad ambo le parti. Innanzitutto per il formulatore, perché parlare con le persone, reali utilizzatrici dei cosmetici, permette di avere spunti formulativi, ricevere domande, curiosità oppure consigli per apportare modifiche alle quali non si era pensato.
Per il consumatore avere un punto di vista da parte di chi formula cosmetici può essere davvero importante, soprattutto in un momento storico in cui sul Web è possibile trovare centinaia di informazioni, spesso in disaccordo tra loro e ancor più frequentemente non accompagnate da competenze specifiche di riferimento.
Il dialogo con un professionista, con una cosmetologa che ogni giorno si occupa di formulazioni cosmetiche, può essere utile per chiarire dubbi e perplessità riguardo materie prime, certificazioni, utilizzo del prodotto.

COLORI E PROFUMI SONO FONDAMENTALI

Del suo mestiere di cosmetologa Serena ama soprattutto colori e profumi.
“Il fatto che con tre colori, il bianco e il nero si possano creare tutte le tonalità mi ha sempre affascinato molto”, ci dice, “e per i profumi vale la stessa regola”.
I profumi sono una formula nella formula: sono composti da tante fragranze diverse e hanno il potere di riportare alla mente persone, luoghi, momenti. Per Serena, colori e profumi sono importanti almeno quanto la base formulativa stessa. Questo perché mentre la sensazione che si ha quando si utilizza un cosmetico è quella che ci farà affezionare al prodotto, l’impatto col colore e col profumo catturerà la nostra prima attenzione e sarà fondamentale nella scelta di un cosmetico rispetto ad un altro.

QUALI COSMETICI ACQUISTA UNA COSMETOLOGA?

Serena ci dice: “quando acquisto un cosmetico, l’occhio cade sull’INCI, per controllare che sia formulato in maniera naturale. Un’altra delle cose che guardo in etichetta è verificare che il prodotto sia certificato: questo perché mi piace l’idea di utilizzare un prodotto la cui filiera produttiva sia stata controllata e il cui processo produttivo sia stato effettuato nel rispetto di persone e ambiente.”

Tra gli ingredienti preferiti di Serena ci sono gli oli. Questo perché, per quanto alla prima impressione possano sembrare tutti molto simili, gli oli posseggono caratteristiche e texture diverse e per Serena hanno rappresentato una piacevole scoperta!

mestiere di cosmetologa

Se ti è piaciuto questo articolo, ti consigliamo anche una lettura alla scoperta delle forme cosmetiche oppure l’intervista a Ilaria, cosmetologa di GALA da più di dieci anni! Inoltre, troverai l’intervista alle cosmetologhe Martina e Serena, per ulteriori spunti e curiosità sul mestiere di cosmetologa!

close
Iscriviti alla nostra newsletter ed entra nel mondo della Cosmesi Naturale insieme a noi!
2021-03-12T12:13:25+01:00

Scrivi un commento

Go to Top